Come preparare il giardino per la primavera

Come preparare il giardino per la primavera

Feb 21, 2020Difesa Piante

10 consigli per preparare il tuo giardino al meglio per la primavera!

La primavera è alle porte e presto inizia la stagione della semina, crescita e coltivazione delle piante in orto e in giardino.

Approfitta di queste ultime settimane invernali più tranquilli per organizzare tutte le cose da fare in giardino e in orto. Leggi il nostro articolo per essere preparato in tempo per la stagione primaverile!

E' arrivato il momento di:

    1. Ordinare bulbi e semi
    2. Ripulire aiuole e i bordi del terreno
    3. Pulire la serra
    4. Seminare le piante che richiedono tempi di crescita lunga
    5. Controllare e rimuovi i parassiti dal terreno e dalle piante perenni
    6. Installare le cisterne e pulirle per la raccolta dell'acqua
    7. Spostare gli arbusti caducifogli
    8. Manutenzione di cancelli e recinti
    9. Pulizia degli attrezzi da giardinaggio
    10. Preparazione compostiera

1. ORDINA ORA BULBI E SEMI

Ordina subito bulbi e semi a fioritura estiva: è il compito perfetto per una giornata invernale uggiosa o ventilata. Fiori come gigli, gladioli e ranuncoli possono essere ordinati in inverno per la semina primaverile. Prepara un calendario in base alle piante che desideri piantare e seminare.

Leggi anche: 10 verdure resistenti resistenti da piantare in inverno >>>

2. PULISCI E RIORDINA AIUOLE

Fai un ordine generale, rimuovendo foglie e altri detriti da aiuole e bordi. Ora puoi potare la vecchia crescita di piante caducifoglie e perenni erbacee, sebbene, se desideri essere amico della fauna selvatica, è meglio lasciarle fino all'inizio della primavera. Metti la materia organica che hai eliminato nell'apposito contenitore di compostaggio oppure in una compostiera. Rimuovi tutte le erbacce che puoi e bruciale o mettile nel cestino dei rifiuti organici. Attenzione, non le mettere nella compostiera poiché i semi germineranno e causeranno più problemi in seguito. Se il tuo terreno può essere lavorato, scava uno strato di 5 cm e riempi con concime organico - come letame ben decomposto, compost o rifiuti verdi riciclati - al confine del giardino.

difesa contro malattie delle pianteCONCIMAZIONE INVERNALE

Per preparare il terreno e le piante al meglio per la primavera la concimazione invernale è fondamentale. Con l'aiuto di concimi a base di microelementi come il solfato di rame le piante diventano più forti e resistenti alle malattie in generale e anche più produttivi durante la primavera. Potete provare un concime come Rame Protezione Fitokem.

3. LAVA E PULISCI SERRE E MINI SERRE

Ora è il momento perfetto per fare alla tua serra una pulizia accurata, così sarà pronta per ospitare le piantine e le talee di primavera.

  • Lavare l'esterno della serra con disinfettante o detergente, per rimuovere alghe, muschio e sporcizia generale. Ciò consentirà all'ingresso di più luce durante i mesi di crescita, mentre rimuove le potenziali case di parassiti e malattie. Assicurati di disinfettare anche l'interno della campata di vetro: i parassiti svernanti e le malattie possono sopravvivere nei più piccoli angoli e fessure.
  • Spazzare via eventuali detriti di piante sul pavimento e sulle panche e lavare con una soluzione calda di disinfettante da giardino. Lava sottovasi e vassoi per semi per aiutare a prevenire malattie infettive delle tue giovani piante.
  • Ventilare bene la serra nei prossimi due giorni in modo che si asciughi accuratamente.

Una volta che la tua serra è pulita e lucida, prenditi del tempo per ispezionare la struttura per eventuali danni al vetro o alle prese d'aria e sostituire eventuali parti rotte.

FITOKEM SAPONE MOLLE DI POTASSIO E OLIO DI NEEM

Fitokem Sapone Molle di Potassio è una combinazione naturale di corroborante e olio di neem idrosolubile con effetto insetticida naturale, parassiti e fumaggine. Adesso in offerta con omaggio!

      • UTILE PERCHE': antibatterico repellente, scioglie la melata e attivo contro insetti come afidi e cocciniglie, ad alto contenuto di azadiractina
      • AIUTA A: rinforzare le difese naturali delle piante, contrastare le fumaggini e la comparsa di insetti dannosi sulle piante, soffoca gli insetti adulti dannosi presenti sulle piante
      • IDEALE PER: ortaggi, siepe, alberi da frutto, piante ornamentali

 

4. SEMINA I SEMI A STAGIONE LUNGA

PIENO CAMPO: A gennaio e febbraio puoi iniziare a seminare i semi di piante che necessitano di una stagione di crescita più lunga, come gerani (pelargoni), begonie , antirreni, melanzane o peperoni.
Nelle zone più fredde al Nord e al Centro a febbraio le giornate sono ancora molto fredde - consigliato riparare la vegetazione con telo protettivo per ripararlo dalle possibili gelate. Puoi provare a seminare a febbraio in pieno campo ortaggi come aglio, cipolla, piselli, fave, ceci e spinaci.


SEMENZAIO: Alcuni ortaggi e aromatiche come peperoni, pomodori, melanzane, zucchine, sedano e basilico sono sensibili al freddo di febbraio e se vuoi comincare a seminarli bisogna cominciare nel semenzaio.

CALENDARIO LUNARE: molti contadini e giardinieri seguono l'antica saggezza contadina ovvero con la luna calante secondo questo metodo potete procedere alla potatura delle piante e al rinvaso, laddove necessario. Con la luna piena, il momento della semina e della concimazione.

5. CONTROLLA E RIMUOVI INSETTI E PARASSITI

Rimuovi gli insetti e parassiti in letargo: ti farà risparmiare parecchi problemi in primavera e in estate. Dai un'occhiata da vicino alle piante perenni e controlla la presenza di eventuali lumache, coleotteri, bruchi o colonie di afidi che si riparano nel terreno o sotto le foglie durante l'inverno.

Controlla la presenza di larve: specialmente del tonchio bianco, che vive nel compost e si nutre dalle radici di piante. Distruggi tutte le larve che trovi e tratta contro l'oziorinco della vite.

Pulisci a fondo tutti i contenitori: pulisci tutti i vasi, sottovasi, lettiere utilizzando un semplice disinfettante e spugna e pezza pulite risciaquando tutto accuratamente con acqua calda. I vasi non puliti durante l'inverno possono facilmente diventare case di parassiti e patogeni!

6. POTATURA DI RAMI MORTI E INFESTATI

Febbraio è il momento della potatura invernale, un lavoro particolarmente importante per crescita e fioritura o fruttificazione. Quando le temperature notturne superano 0 gradi Celsius, possiamo iniziare a potare piante ed alberi.

Quali alberi e piante potare a febbraio?


1.) Pomacee (melo, pero, cotogno)
2.) D
rupacee (ciliego, pesco, mandorlo, susino, albicocco)
3.) Ulivo
4.) Altri (es. melograno, castagno, frutti di bosco)
5.) Rose (
Leggi anche:  Come potare le rose correttamente?)

difesa contro malattie delle pianteDIFESA CONTRO MALATTIE FUNGINE, VIRUS E PATOLOGIE

Con il freddo e umido le varie malattie si presentano e si diffondono più facilmente sulle piante. Occhio alla peronospora e all'oidio (mal bianco) che potrebbero danneggiare uva, zucche, zucchine, pomodori e tantissime altre piante. Alcune malattie fungine si possono contrastare bene trattando la vegetazione con anticrittogamici come i fungicidi rameici.
Peronospora la malattia della vite - leggi di più!
>>>

7. PULISCI LE CISTERNE PER LA RACCOLTA DI ACQUA

Se non hai ancora una cisterna per la raccolta dell'acqua piovana in giardino, adesso puoi installarne una.
La raccolta dell'acqua piovana è uno dei metodi più economici e sostenibili per assicurare acqua alle piante durante la bella stagione. In primavera con le pioggie più frequenti ed intense puoi approfittare al massimo la capacità di una cisterna. Alcune piante, come il rododendro, la camelia ed alcuni frutti di bosco si idratano e crescono meglio con l'acqua piovana perchè l'acqua da rubinetto per queste piante risulta troppo alcalina.

8. TRAPIANTA PIANTE E ARBUSTI CADUCIFOGLIE

Se hai piante o arbusti caducifogolie in giardino, questo è il momento giusto per trapiantarli perchè sono ancora dormienti.

Consigli per il travaso:

  • scegli una giornata mite e senza vento;
  • lascia un ampio spazio attorno alla pianta;
  • ricorda di prendere più possibile dall panetto della radice e di piantarla alla stessa profondità in cui si era trovata prima dello spostamento;
  • irrigarla a sufficienza dopo il trapianto.

9. DISINFETTA LE ATTREZZATURE PER IL GIARDINAGGIO

Per evitare di trasmettere alle piante malattie importante tenere gli attrezzi da potatura sempre puliti e disinfettati specialmente dopo i mesi invernali.

  • Tenere sempre puliti attrezzi da taglio come forbici, seghe, cesoie e così via, aiuterà a prevenire la trasmissione di malattie fungine ai rami appena tagliati attraverso le cicatrici. Utilizza un detergente forte, acqua bollente, poi strofina e asciuga bene con un panno pulito.
  • L'affilatura e mantuenzione degli attrezzi da taglio è importantissima: aiuta a rendere gli attrezzi performanti e duraturi e a lavorare meglio e di conseguenza sottoporre le piante a meno stress da potatura.
  • Una volta affilati gli attrezzi, con tanta cautela applica un'olio lubrificante tipo WD40 sopra le lame e le cerniere.
  • Attrezzi da giardinaggio come coltelli, zappe, zappette, palette e rastrelli hanno bisogno pulizia e manutenzione.
  • Pulire accuratamente la parte sottostante e la lama della motozappa rimuovendo residui di terriccio, fango, muschio e erba vecchia aiuta a durare più a lungo questo attrezzo e ad evitare di trasmettere malattie al prato e alle piante in giardino!

10. INSTALLA UNA COMPOSTIERA PER IL COMPOSTAGGIO

Il compostaggio è un metodo naturale, sostenibile e ideale per dare nutrienti in più al tuo terreno. La compostiera per il compostaggio domestico si può comprare già pronta nei vari garden center o centri commerciali, ma chi ha il legno non trattato e una buona dose di manualità può prepararne una anche a casa.

In giardino poi si crea un'area di compostaggio con il compostiera acquistata o fai-da-te, che servirà per riciclare sostanze organiche come per esempio:

  • erba tagliata,
  • buccia e rimanenza di frutta, verdura, legumi
  • rametti e foglie dopo la potatura di alberi e piante.

Importante arieggiare il composto utilizzando un forcone o una pala ogni tanto. Il processo solitamente dura un'anno, ma ormai si trovano prodotti specifici - bio-attivatori - che aiutano ad accelerare il processo di degradazione.

Rifiuti da non mettere nella compostiera sono:

  • rifiuti organici non vegetali (come per esempio la carne, pesce e formaggio),
  • detersivo,
  • carta, cartone,
  • vetro e metallo.

fonte: thompson-morgan.com

SCOPRI I TRATTAMENTI NATURALI BIOLOGICI FITOKEM PER LE PIANTE IN ORTO E GIARDINO!

Contro insetti

Radicante micorrize

Concime

More articles

Commenti (0)

Non ci sono commenti per questo articolo. Sii il primo a lasciare un messaggio!

Lascia un commento

Attenzione: i commenti devono essere approvati prima di venir pubblicati