Come coltivare erbe aromatiche

Come coltivare erbe aromatiche

Mar 28, 2020Difesa Piante

ERBE AROMATICHE - SEMINA E COLTIVAZIONE

Le erbe aromatiche sono intramontabili e utilizzati da secoli sia in cucina per insaporire piatti che come tisane oppure in cosmesi, integratori e nella medicina alternativa. Maggior parte delle erbe che conosciamo come il basilico, timo, salvia origano, rosmarino utilizziamo in cucina. I giardinieri apprezzano le erbe aromatiche per tutte le loro eccellenti qualità, inclusi vigore, bassa manutenzione e resistenza naturale ai parassiti. Le erbe aromatiche non sono difficili da coltivare seguendo alcune regole - leggi i nostri consigli per semina, coltivazione e cura!

DOVE PIANTARE LE ERBE AROMATICHE?

La maggior parte delle erbe prospera in pieno sole che significa che devono avere almeno sei ore di luce solare diretta al giorno. Come tante altre piante possono soffrire e non crescere bene in posti troppo freddi o ventilati.
Coltivare erbe nei letti da giardino vicino casa o accanto a muri e angoli protetti garantisce un microclima caldo e protettivo e aumenta le possibilità di successo nella coltivazione di tenere piante perenni come il rosmarino.

Le erbe aromatiche generalmente crescono bene e non si ammalano se vengono posizionate o piantate in posti riparati e soleggiati.

 
  • Posto soleggiato
    Le erbe aromatiche in generale hanno bisogno almeno 6 ore di sole al giorno.

  • Posto protetto e riparato
    Se piantate vicino a muri, tra due case o angoli protetti e non ventilati le erbe hanno maggiore possibilità di crescere bene.
  • Posto meno riparato
    Se non hai posto particolarmente soleggiati oppure protetti, puoi sempre scegliere tra varietà più resistenti come la menta, erba cipollina, coriandolo o dragoncello.

 

COME COLTIVARE LE ERBE AROMATICHE ALL'ESTERNO?

Crescere erbe aromatiche fuori casa si può fare in diversi modi: aiuole, bordi del giardino, lettini dedicati alla coltivazione di erbe ma per un tocco naturale e molto colorato si possono crescere anche tra piante e fiori in giardino.

Le erbe aromatiche annuali o biennali come prezzemolo, coriandolo, aneto vanno seminate direttamente al loro posto definitivo in giardino. I mesi adatti per la semina di quest erba va da marzo fino ad agosto. Questo è particolarmente valido per l'erba cipollina e l'aneto che non son facili da trapiantare. Semina ogni 3-4 settimane per avere sempre piante e foglie fresche durante l'estate.

Le erbe aromatiche si possono coltivare anche in semenzai coperti a letto caldo o in mini serre e messe a dimora in un momento diverso -segui le indicazioni che trovi sulle bustine dei vari semi. Importante mettere fuori le piantine quando non c'è più pericolo di gelate - bisogna fare attenzione anche alle gelate tardive. Se l'estate è particolarmente fresca o piovosa il basilico seminato durante l'inverno può crescere benissimo sul davanzale soleggiata di una finestra dentro casa.

CHE TIPO DI TERRENO E' ADATTO PER LE ERBE AROMATICHE?

coltivare erbe aromatiche

La maggior parte delle erbe cresce bene nel tipico terreno del giardino. Tuttavia, alcune tipologie di erbe, come rosmarino, lavanda e alloro e in generale le piante legnose prediligono di terreno granuloso e fortemente drenante.
Un buon drenaggio è fondamentale perché le radici di queste tipologie di erbe possono marcire se il terreno è troppo e costantemente umido. Se il terreno del giardino è pesante coltiva le erbe legnose in letti rialzati o fioriere per garantire il drenaggio ottimale utilizzando un terriccio leggero mescolato con perlite e argilla.

Se il terreno in giardino non è ideale per la coltivazione di erbe aromatiche perchè troppo pesante e non garantisce il giusto drenaggio, si può migliorare aggiungendo perlite, materiale organico come letame ben maturo oppure il compost.

Ci sono erbe che sopportano il terreno leggermente acido, ma il livello di pH migliore per la coltivazione delle erbe è neutro-alcalino. Molte erbe, come anche per esempio rosmarino, salvia, timo, lavanda crescono particolarmente bene nei giardini e sul terreno che si trova vicino al mare, spiagge e coste.

STOP CORROBORANTE OLIO DI SOIA - FITOKEM

Fitokem Stop Corroborante a base di olio di soia contro insetti in orto e giardino

      • UTILE PERCHE': residuo zero, aiuta crea uno strato filmante sulle foglie, soffoca insetti adulti e impedisce la traspirazione delle uova
      • AIUTA A: rinforzare la vegetazione contro l'attacco di insetti e parassiti
      • IDEALE PER: aromatiche, ortaggi, frutta, arbusti, piante ornamentali, contro afidi e insetti dal corpo morbido
      • CARATTERISTICHE: biologico, ampio spettro, naturale, facile dispersione, residuo zero, consentito in agricoltura biologica

COME COLTIVARE LE ERBE AROMATICHE?

Alcune erbe sono facili da iniziare a coltivare seminandole - altre impiegano più tempo per germogliare e per questo conviene più acquistare dai vari vivai, dividere piante già esistenti oppure coltivare da talee.

Quali sono le erbe aromatiche da seminare?

Le erbe aromatiche che facilmente si coltivano da seme sono:

      • basilico,
      • calendula,
      • coriandolo,
      • erba cipollina,
      • aneto,
      • prezzemolo,
      • salvia,
      • borraggine.

Prima di seminare direttamente in giardino è sempre consigliato leggere le indicazioni presenti sulla confezione dei vari semi.

Quali sono le erbe aromatiche da riprodurre con la divisone delle radici?

Le erbe perenni possono essere divisi facilmente.

Come praticare la divisione?

1.) Con l'aiuto di una forchetta da giardino o forcone scava una buca nel terreno
2.) S
epara le radici della pianta a mano oppure con l'aiuto di un coltello
3.) Trapianta le piante in fioriere, vasi oppure in altre parti del giardino.

Le piante ottenute in questo modo si possono anche travasare piccole in vaso per crescere al chiuso durante l'inverno.
Se invece verranno posizionate in giardino allora il momento migliore per praticare la divisione è l'autunno, quando si stanno esaurendo dopo l'estate. Se divise e reimpiantate in autunno, le piante si stabilizzano e diventano nuovamente forti più velocemente.

Tra le erbe perenni che si riproducono bene con divisione da una pianta più grande ci sono

  • erba cipollina,
  • maggiorana,
  • origano,
  • timo,
  • levistico.

Quali sono le erbe aromatiche da moltiplicare per talea?

Le piante riprodotte con talea saranno identiche alla pianta madre da dove la talea è stata prelevata e se cresciute con le stesse condizioni climatiche avranno le stesse caratteristiche ( colore, fioritura, sapore ecc.) della pianta madre. E' un metodo rapido, poco costoso e semplice - anche per questo è molto usato sia in ambito professionale che tra gli amanti del giardinaggio.

Nel caso delle erbe aromatiche un piccolo rametto viene preso dallo stelo della pianta che vorremmo moltiplicare. Se scegliamo la riproduzione per talea meglio se la pratichiamo in primavera o in estate, quando le piante sono sane e crescono vigorosamente.
Ad eccezione il rosmarino e il dragoncello tendono a radicare meglio in autunno, quindi consigliato fare le talee alla fine dell' estate e coltivarli al chiuso durante l'inverno.

La raccolta delle erbe aromatiche

Quando si raccolgono le foglie delle erbe aromatiche per utilizzarle, è consigliato togliere le foglie esterne della pianta lasciando che le foglie nuove al sviluppino al centro della pianta. Non raccogliere più del 2/3 delle foglie dell'intera pianta per aiutarla a recuperare la "perdita" e di rinforzarsi di nuovo.

Menta, salvia, lavanda, basilico, alloro, origano, maggiorana sono varietà che si possono benissimo riprodurre con questo metodo.

Come fare le talee per moltiplicare le erbe aromatiche?

  • Raccogliere rametti lunghi circa 20 cm dalla pianta che si desidera moltiplicare. Il fusto non deve essere completamente lignificato, ma nemmeno troppo molle (erbaceo) perchè così non si radicherebbe facilmente.
  • Pulire accuratamente il rametto, accorciarlo di qualche centimetro controllando per bene le foglie - devono essere sane a privi di segni di malattie e carenze.
  • Praticare un foro nel terriccio, inserire la talea e vaporizzare delicatamente con un po' di acqua.
  • Alla fine coprire la piantina per circa 10 giorni con un sacchetto di plastica sforacchiata. Importante vaporizzare frequentemente (bagnando anche il terriccio e arieggiare tutti i giorni le piantine togliendo la copertura di plastica un paio di volte al giorno.
  • Non mettere le piantine al sole diretto - va benissimo un posto luminoso e caldo ma non al sole diretto.
  • Le piante hanno attecchito quando alla sommità si formeranno nuovi germogli.
  • In inverno le piantine devono essere messe in serra, mini serra oppure in casa fino all'arrivo della primavera quando possono essere piantate fuori direttamente in terra oppure in un vaso più grande.

Come conservare le erbe aromatiche?

Le erbe aromatiche si possono conservare benissimo in freezer oppure all'interno di cubetti di ghiaccio per essere utilizzati anche fuori stagione - in particolar modo le specie come coriandolo, prezzemolo e aneto che crescono molto velocemente e non vengono spesso utilizzate. Per avere erbe ancora più profumate il momento ideale della raccolta è mattina presto quando gli oli essenziali contenuti nelle foglie non si sono evaporati con il caldo della giornata.

irrigazione stella di NataleCOME RINVASARE LE ERBE AROMATICHE?

 

Se le erbe nei vari contenitori sembrano deboli e cominciano a seccarsi velocemente potrebbe essere un segno che la piantina ha ormai bisogno di più spazio e nutrienti - dev'essere rinvasata o rinfrescato con nuovo terriccio.

  • Solleva la pianta e dividi delicatamente le radici con le mani o con una forchetta da giardino rimuovendo più possibile del vecchio terriccio o composto attaccato all'apparato.

  • Riempi un vaso un po più grande con nuovo terriccio drenante, oppure misto con argilla a perlite. Puoi scegliere anche uno specifico per le aromatiche.
  • Ripianta l'erba nel nuovo vaso - cerca di dargli il giusto sotegno premendo delicatamente la piantina nel terriccio.

  • Se non è possibile spostare la piantina in un nuovo vaso la soluzione potrebbe essere incalzare il terriccio di 2-3 cm aggiungendo il nuovo terriccio sopra quello vecchio preferibilmente con una piccola quantità di compost o fertilizzante adatto a piante a foglie verdi.

  • Irriga la nuova piantina delicatamente.
 

OLIO DI NEEM PIANTE BIOLOGICO IDROSOLUBILE - FITOKEM

Fitokem Olio di Neem è un'olio vegetale ad alto contenuto di azadiractina efficace contro insetti e parassiti in giardino. Adesso con omaggio!

      • UTILE PERCHE': idrosolubile e pronto per essere diluito, repellente, aiuta a tenere lontano gli insetti dalle piante e ad eliminarle in modo naturale
      • AIUTA A: rinforzare le difese naturali delle piante, contrastare la comparsa di insetti dannosi e zanzare sulle piante in orto, giardino e in casa
      • IDEALE PER: l'orto, alberi da frutto, piante ornamentali, siepe
      • CARATTERISTICHE: idrosolubile, alto contenuto di azadiractina, residuo zero, biologico, consentito in agricoltura biologica, 3 confezioni per tutte le esigenze

 

olio di neem, insetticida naturale, trattamento per aromatiche, olio di neem piante, fitokem

QUANDO COLTIVARE LE ERBE AROMATICHE?

ANNUALE O PERENNE?

Le erbe annuali e biennali come il basilico e prezzemolo crescono velocemente e se vengono seminate a intervalli durante la primavera e l'estate possiamo avere sempre erbe fresche a portata di mano.

Le erbe perenni come la menta, l'origano e il timo hanno bisogno di un posto permanente per crescere e dare il meglio di loro.

Le erbe aromatiche perenni

Timo, Rosmarino, Menta, Salvia, Erba cipollina, Finocchio

Le erbe aromatiche annuali e biennali

Aneto, Basilico, Coriandolo, Camomilla, Maggiorana, Melissa, Prezzemolo, Levistico, Santoreggia

COME COLTIVARE LE ERBE AROMATICHE ALL'INTERNO?

Se non disponi di giardino o balcone le erbe aromatiche si possono comunque coltivare benissimo anche indoor, ovvero in casa al chiuso. A chi piacciono oppure le usa in cucina, conviene coltivare anche erbe annuali per avere a disposizione sempre la pianta che desidera usare per assaporare i propri piatti.


Quali sono le erbe aromatiche adatte alla coltivazione all'interno?

Erbe aromatiche adatte alla coltivazione indoor oppure sul davanzale includono erba cipollina, prezzemolo, basilico, coriandolo, maggiorana, aneto e menta. Si possono tagliare "cimare" per incoraggiare la crescita - e le foglie o rametti possono essere conservati o consumati. Alcune erbe come erba cipollina e menta crescono bene anche fuori ma possono essere tolti facilmente dalla terra inizio autunno, divisi e portati in casa per il periodo invernale.

Come dividere le erbe aromatiche?

Dopo averla alzata

      • dividere la pianta in parti più piccole con l'aiuto delle mani oppure con una forchetta da giardino.
      • Rinvasa le piante ottenute in semplici vasi con il terriccio multiuso,
      • irriga abbondantemente e
      • ritaglia di circa 10 centimetri per incoraggiare la crescita.

Crescere erbe aromatiche in contenitore

Coltivare erbe aromatiche in piccoli vasetti o contenitori è ideale per chi ha meno spazi oppure non dispone di un giardino. Utilizza fioriere per coltivazione di verdura che puoi posizionare sulla veranda, terrazzo o sul balcone.
In alternativa le erbe crescono benissimo anche in vaso, basta scegliere quello adatto.


Per la coltivazione di piante legnose e ingombranti come il rosmarino e alloro i vasi più alti e profondi potrebbe essere la scelta giusta.  

Importante l'adeguata e frequente concimazione durante la primavera con un concime bilanciato (azoto 20 -fosforo 20- potassio 20) liquido con aggiunta di ferro e macroelementi. Per non stressare troppo e la pianta importante seguire le indicazioni del produttore e non concimare eccessivamente le piante che possono interferire con il sapore e con la salute della pianta trattata. Se utilizzi il compost scegli uno o mescolalo con argilla per garantire il giusto drenaggio.

Assicurati che i contenitori

  • garantiscano un adeguato drenaggio,
  • abbiano i buchi e il piedino
  • oppure siano rialzati per prevenire lo stagno idrico specialmente durante l'inverno.

In condizioni climatiche più severe e fredde durante l'inverno assicurati di posizionare le erbe vicino a un muro e di coprire i vasi con pluriball (tela di plastica a bolle d'aria).

COME CURARE LE ERBE AROMATICHE?

Le erbe aromatiche hanno bisogno di relativamente poca manutenzione se coltivate nel terreno del giardino.
Se invece cresciute in container o in vaso hanno bisogno di frequente irrigazione e concimazione. Spuntare le erbe aromatiche durante la primavera incoraggia la crescita di foglie nuove e sane. Il momento migliore tagliarle quando i fiori cominciano ad appassire che è un segnale che stanno aiutando in questa maniera "cedendo" con la loro energia la crescita di nuove foglie.

In autunno invece il metodo migliore è quello di lasciare le foglie appassite sulla pianta per proteggerle durante l'inverno, ma bisogna assicurarsi che la pianta sia sempre pulita senza residui e foglie secche. Inoltre importante controllare su erbe come timo e lavanda che sulle foglie cadute non si presentano segni di parassiti o malattie fungine. Non è necessario irrigare le erbe aromatiche durante l'inverno - ad eccezione la menta che preferisce il terreno umido per la crescita ottimale.

irrigazione stella di NataleCOME CONCIMARE LE ERBE AROMATICHE?

Se le nostre piante sono coltivate in container o vasetti hanno bisogno di frequente irrigazione e concimazione. FAvorendo il terreno con pH alcalino o neutro, le erbe aromatiche sono disposte a carenza di rame e malattie fungine.
Per questo motivo per aumentare la produttività e crescita ottimale delle piante è fondamentale la giusta concimazione sia per aiutare il processo della fotosintesi che per evitare il diffondersi di malattie fungine. Concimi specifici come il solfato di rame possono prevenire carenze e malattie ed aumentare la produttività. Importante leggere sempre l'etichetta e seguire le indicazioni del produttore. Il rame è un metallo pesante, bisogna utilizzarlo entro limiti stabiliti dalla legge in vigore per tutelare la salute dell'uomo e dell'ambiente!

fonte: thompson-morgan.com

More articles

Commenti (0)

Non ci sono commenti per questo articolo. Sii il primo a lasciare un messaggio!

Lascia un commento

Attenzione: i commenti devono essere approvati prima di venir pubblicati